READING

Briston, nelle profondità marine e ovunque nel mon...

Briston, nelle profondità marine e ovunque nel mondo

Il marchio fondato da Brice Jaunet compie sette anni e presenta i suoi nuovi segnatempo, simbolo inconfondibile di quel gusto “preppy” che ha sempre appassionato uno dei più talentuosi Ceo dell’orologeria mondiale.

Dopo aver lavorato per oltre quindici anni per brand di prestigio nell’industria orologiera mondiale – Cartier e Baume & Mercier (Gruppo Richemont), Raymond Weil e Zenith (Gruppo LVMH, nel quale ha rivestito il ruolo di Vice Presidente Marketing) –  Brice Jaunet ha deciso di fondare Briston: marchio francese dallo spirito molto “british“, che nella sua accezione “sporty chic” si è sempre impegnato a consegnare nelle mani degli appassionati un buon prodotto di orologeria svizzera, autentico quanto accessibile. Peculiarità inconfondibile dell’orologio Briston, è la forma della cassa: quadrata e bombata, in una parola “coussin”, progettata in acetato di cellulosa effetto “tartaruga” – materiale abitualmente impiegato sulle montature degli occhiali da sole – o in acciaio lucido, sempre protetta da vetro zaffiro antigraffio ultra-resistente. I nuovi nati della collezione Clubmaster, il Diver Pro e Traveler GMT (dotato anche di fondello a vista che permette di ammirare il movimento), montano entrambi il cinturino NATO, divento negli anni un altro segno distintivo di Briston (esclusivo in alcune colorazioni e composizioni cromatiche). Esso è, infatti, un must, che riporta immediatamente allo spirito britannico, ai grandi professionali vintage, che hanno lanciato una vera e propria tendenza negli anni, e agli sportivi che, per praticità, spesso li applicano.

Affermatosi come uno dei professionali più apprezzati dagli appassionati, l’orologio subacqueo si impone come accessorio maschile per eccellenza. È per questo che Briston ha scelto di presentare il nuovo Clubmaster Diver Pro: un orologio subacqueo, studiato per grandi prestazioni, con cassa sagomata assai robusta da 44 mm di lato – disponibile sia in acetato di cellulosa nero opaco che in acciaio inossidabile spazzolato – equipaggiato con un movimento automatico, calibro NH35A, prodotto da TMI-Seiko (21.600 alternanze/ora, 24 rubini, 41 ore di riserva di carica), e resistente fino ad una pressione di 30 atmosfere. Dotato di fondello e corona a vite a ore 4, prevede una lunetta girevole unidirezionale in acciaio spazzolato (o PVD nero) con anello in ceramica nera con i numeri arabi della scala sessagesimale in evidenza: questo particolare inserto in ceramica è  “smussato”  e ultra-resistente e ha proprietà anti-corrosive, per consentire innumerevoli immersioni senza che la salsedine marina intacchi minimamente gli indici della minuteria. Da sottolineare,  inoltre, che la tonalità nera opaca antigraffio è insensibile ai raggi ultravioletti. Stesso nero che ritroviamo nel quadrante, dove indici e lancette “flèche” sono dotate del rivestimento luminoso in Super-Luminova®, per consentire una lettura perfetta in ogni condizione. Come anticipato, il Diver Pro è proposto con un cinturino versione NATO – firma del marchio – o con un cinturino in gomma nera con trattamento “soft touch”, che ne esalta il carattere sportivo.

Il Clubmaster Diver Pro di Briston con cassa “bombata e squadrata” da 44 mm, in acciaio con trattamento PVD, impermeabile fino a 300 metri; corona chiusa a vite, al 4, e lunetta girevole unidirezionale con anello interno in ceramica, smussato. Monta un cinturino NATO, che riprende, nel tratto centrale, la cromia della sfera dei minuti luminescente “flèche”. Animato da un movimento automatico, calibro NH35A (prodotto da TMI-Seiko), è proposto a 650 euro.
Il Clubmaster Diver Pro di Briston con cassa “bombata e squadrata” da 44 mm in acciaio spazzolato, impermeabile fino a 300 metri;anello interno della lunetta in ceramica nera opaca), fondello e corona al 4 serrati a vite. Vetro zaffiro dello spessore di 3,3 mm. Monta un cinturino in gomma nera con trattamento “soft touch”. Animato da un movimento automatico, calibro NH35A (prodotto da TMI-Seiko), è proposto a 650 euro.

In continuità con il Clubmaster Traveler GMT (lanciato nel giugno del 2019), altra punta di diamante di Briston, il brand francese ha presentato recentemente il nuovo Clubmaster Traveler Worldtime, realizzato sempre in soli 500 esemplari. Basato su di una cassa “coussin” da 42 mm di lato, che segue, sempre e comunque, il disegno decisamente “inusuale” adottato della Maison, in acetato di cellulosa – effetto “guscio di tartaruga” oppure in acciaio lucido, è integrata da fondello a vista, che permette di osservare il calibro elvetico Sellita SW330-1: movimento noto per la sua affidabilità, con frequenza di 4Hz (28 800 alternanze/ora), 25 rubini e 42 ore di riserva di carica. Oltre alla funzione ore, minuti, secondi e data, il Traveler Worldtime vanta, evidentemente, la complicazione GMT,  offrendo la possibilità di regolare la quarta lancetta centrale sui ventiquattro fusi orari. In tal senso, salta immediatamente all’occhio,  il rehaut che riporta i nomi delle principali capitali del mondo, ad identificare i 24 fusi orari primari in cui è suddiviso il globo: è girevole ed è regolato dalla corona in acciaio al 2. Considerando la circonferenza fissa delle 24 ore, con indicatore giorno/notte (alternanza bianco/nero o rosso/blu navy, a seconda del quadrante), sarà sufficiente posizionare la città di residenza o verso cui si è diretti, di fronte alla cifra corrispondente alla “sua” ora sul cerchio delle 24 ore. La lancetta GMT, laccata in rosso o arancione (compie un giro completo in 24 ore), per essere ancora più evidente, indicherà l’ora di riferimento di un primo fuso orario, da leggere sull’anello graduato, ma, evidentemente, sarà possibile conoscere contemporaneamente l’ora di tutti e 24 i fusi indicati. La corona di carica e regolazione, serrata a vite, è posta al 4 e contribuisce ad un’impermeabilità fino a 10 atmosfere.  I quadranti, nella parte centrale, possono essere nero semi-lucido, blu o verde inglese a finitura soleil, con indici e sfere a bastone trattati con SuperLuminova C1.

Il Clubmaster Traveler Worldtime di Briston, con cassa in cellulosa «guscio di tartaruga» da 42 mm di lato, impermeabile fino a 10 atmosfere (corona di carica e regolazione base tempo al 4; corona di regolazione del rehaut girevole con indicate le città, distribuite sui 24 fusi orari). Movimento automatico, calibro  SW330-1 Sellita, dotato di complicazione GMT Worldtime. Cinturino NATO. Edizione limitata a 500 esemplari, proposta a 1.300 euro.
Il Clubmaster Traveler Worldtime di Briston con cassa “coussin”  in acciaio da 42 mm di lato. Quadrante nero semi-lucido. scala oraria sulle 24 ore con indicazione giorno/notte. Movimento automatico SW330-1 Sellita, complicazione GMT Worldtime. Cinturino NATO. Edizione limitata a 500 esemplari proposta a 1.300 euro


Quando Brice Jaunet ha immaginato i suoi orologi, ha pensato agli ambienti della Ivy League, dove i giovani “preppy” anglosassoni, nel tempo libero, si dividevano tra un partita di cricket e una veleggiata nei panni formali, quanto sportivi che hanno creato una tendenza immortale. Per questo, l’orologio, come un accessorio chic, doveva essere contemporaneo, elegante ma allo stesso tempo rigorosamente casual. Un risultato che Briston sembra aver raggiunto.


Romano, appassionato di orologi fin dalla tenera età, vivo nel passato ma scrivo tutti giorni per Il Giornale e InsideOver, dove mi occupo di analisi militari e notizie dall'estero. Scrivo anche sul Foglio, dove argomento pensieri politicamente scorretti, il più delle volte.